venerdì 28 giugno 2013

Per Frankenstein, e per voi che abitate al sud.

Che se non aggiorno il blog Madre, la fan piu' accanita poi mi sgrida su skype come stamattina.

"Ciao mamma, vado che scrivo il blog prima di uscire"
"Si ecco, perche' sono andata e non era ancora aggiornato"

PURE.

Beh, ma ci ero quasi a volerlo aggiornare, soprattutto dopo la mia esperienza di ieri in macchina sull'autostrada: mi e' sembrato di vedere la morte in faccia mentre superavo non uno ma due camion che andavano velocissimi.
Quindi io, dovevo andare ancora piu' veloce.
Li ho superati URLANDO di paura come quando fai il Blue Tornado di Gardaland (non voglio sentire che qualcuna di voi non sa cosa sia perche' quella cosa li' ha segnato la mia adolescenza fino all'anno scorso n.d.r.), e voi tutte ben sapete come va la mia guida da queste parti.

Il fatto e' che io e' piu' di un mese che ho un fail pronto.
Ce l'ho pronto, prontissimo. Ma e' il tempo metereologico che non lo e'.
Analizziamo la situazione.

Lussemburgo, ieri.

Una classica visione estiva.
So che anche al nord da me la situazione non e' meglio, ma io mi sono concentrata su dove amica Fra vive ossia:


SOLE.
25 gradi, questi sconosciuti. Che laggiu' esistono.
Quindi amica Fra prendi nota di questo faildate e anche voialtre al sud. Che questo e' tutto per voi.

Io mi sono innamorata dei cappelli di Federica Moretti.
No ma dico, come non ci si puo' innamorare? C'e' scritto Svampi sopra.



Ma parliamo di quello rosso?

In ogni caso, ci ho visto subito un bel faildate.
Mi ci volevano solo poche cose:
-un cappello inutile
-delle stoffa che volevo, ovviamente a tinta unita non avevo nulla in casa
-ago e filo
-e cotone, io ho usato dei dischetti per struccarsi, di quelli fighi che rubo in albero (ehm, ehm)
-spilli per imbastire (che sapete bene come sia importante)

In ogni caso, come al solito, sono partita senza nemmeno pensare a COSA stessi facendo.

Ho preso il magnifico e fantastico dischetto struccante e l'ho avvolto nella stoffa, messa al contrario. Mi sentivo cosi' smart dopo questa mossa.
L'ho chiuso con uno spillo e ho tagliato la stoffa seguendo la forma dell'amico dischetto.


Fatto cio' ho tolto il cotone e ho cucito/imbastito il tutto, lasciando una piccola parte non cucita.
In questo modo ho potuto girarlo con la stoffa dalla parte giusta (mossa smartissima). Ma per farlo ci e' voluta una santa, santissima pazienza. Perche' l'amico e' qua, voleva rimanere in forma di tortellino. 

Che poi sembra pure la forma del Lussemburgo. Vabbeh ormai sono patriota.



Ho proseguito inserendo il cotone e cucendo il tutto. Ma il fatto e' che la cosa sembra COMPLETAMENTE diversa da quella cosa che era prima.
Ne ho preparato un altro prima di fotodocumentare il tutto e quindi ora faccio come la Clerici che se mette in forno una cosa invece di aspettare, ve ne tira fuori una gia' pronta.


Vabeh, sara' un capello con orecchie non ESATTAMENTE uguali.
Diciamo.



La parte piu' difficile, dopo essermi ripresa dallo shock delle orecchie diverse, e' stato quelle di cucirle sul cappello.
Visto che sono coooosi' smart, le ho attaccate prima con degli spilli.
E gia' li stavo sudando freddo, con nervi tesi che manco alla laurea proprio.



Ho iniziato a cucire dall'interno con serie difficolta', sara' perche' come al solito invece di guardare e usare il filo giusto per l'ago giusto ho fatto un casino.
Scusate la foto sparaflashata ma se no non si vedeva nulla.
Procedendo ho sempre piu' avuto l'impressione che il cappello si stesse trasformando in una sorta di accessorio fashion per Frankenstein visto e considerato come cucio bene.

E poi ci siamo, e' quasi fatta.


Ma poi compare li', la mini orecchietta, come se non bastasse. Un cappello per Frankenstein colpito da radiazioni che fanno crescere orecchie OVUNQUE.
Ricucita anche lei, ho terminato la mia creatura.



Non dovrei nemmeno dirvelo, perche' dovreste saperlo.
Ma io con questo obrobrio, non sono mai uscita di casa.
Aspetto Halloween.

5 commenti:

  1. Ahhahhaaaaa, mi fai morire!
    (qui al norde nuvole e 13° comunque...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, ieri ho sentito i miei...che sbatti!!

      Elimina
  2. Per me sei una PRO già solo per il fatto che sai usare un ago <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so usare e' una parola grossa ma tanto tanto love <3

      Elimina
  3. Anche io ADORO i suoi cappelli! E tutti i cappelli con orecchie in generale (che sono ciovane io). In ogni caso, io questo fail non lo trovo poi tanto fail, anzi mi piace, e mi piace che le orecchie siano fantasia e il cappello nero. Stai diventando un po' troppo brava.

    Monica

    P.S: io ci uscirei con un cappello così, pensa come sto messa...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...